South African Dream
Northern Cape
 
Il North Cape (o Northern Cape, per noi regione del capo settentronale) è forse la zona più misteriosa della Repubblica Sudafricana, non ancora del tutto valorizzata dal turismo internazionale eppure ricchissima di attrattive naturali sorprendenti.
Si tratta di una regione immensa (il solo North Cape è circa il 20% più grande dell’Italia) ed assai scarsamente popolata (meno di un milione di abitanti): non a caso parte del suo fascino è dovuto agli sconfinati spazi aperti e spesso deserti che presenta.
 
Partendo dalla costa a nord di Cape Town e risalendo verso settentrione fino alla Namibia, il Nothern Cape riserva tre principali zone di grande interesse turistico, straordinariamente differenti l’una dall’altra: il Namaqualand, l’Augrabies Falls National Park ed il deserto del Kalahari (noto anche coma Kgalagadi Transfrontier National Park).
 
NAMAQUALAND - la “terra dei fiori” è un’area poco conosciuta e purtroppo spesso al di fuori degli itinerari turistici ma vale davvero la pena di essere visitata, soprattutto se amate la natura ed i grandi spazi liberi.
La stagione della grande fioritura è limitata ad un paio di mesi, luglio e agosto, dipende anche da quando le piogge invernali cominciano a cadere ma in genere in quel periodo si può godere di una vista straordinaria che si estende per parecchi chilometri, magari prima di proseguire il viaggio spostandosi verso la West Coast.
La cittadina principale dell’area è Springbok, nata come centro minerario ad inizio ‘800, ha saputo rivalutarsi dopo la chiusura delle miniere e trasformarsi nel centro principale di riferimento della Geogap Nature Reserve, il parco naturale che si trova a 16 Km di distanza, aperto solo luglio e agosto, il posto migliore per vedere la fioritura di quasi 600 diversi tipi di piante, un vero paradiso dove passeggiare e godersi un incredibile spettacolo di colori soprattutto nelle ore centrali della giornata. 
Poco più distante da Springbok si trova il Namaqua National Park, altrettanto meritevole di visita : questo parco è stato fondato di recente per proteggere la fauna e la flora della zona di Namaqua ed anch’esso è aperto solo da luglio a settembre durante la stagione della fioritura. Qui, non essendoci animali pericolosi,  è possibile anche passeggiare e fare pic-nic.
 
AUGRABIES FALL NATIONAL PARK - il parco nazionale Augrabies è ancora oggi una delle zone meno battute dal turismo internazionale eppure presenta  paesaggi veramente unici.
Area semidesertica situata immediatamente al di sotto della Namibia e non lontano dal deserto del Kalahari, il parco Augrabies si può raggiungere con un comodo volo verso Upington, capoluogo della regione, spostandosi da qui verso una delle strutture di ottimo livello che possono fungere da base per le visite in zona.
Il parco nazionale Augrabies si estende su una superficie di 820 kmq e presenta, oltre a paesaggi maestosi e selvaggi,  numerose attrattive naturalistiche, la principale (ma non unica) delle quali sono senz’altro le maestose cascate, seconde solo alle cascate Vittoria per estensione e portata d'acqua.
Situate nei pressi dell'entrata del parco, raggiungibili con un transfer in auto di mezz'ora dai lodges di Kakamas o in 5 minuti a piedi dal lodge interno al parco, le cascate sono formate dal precipitare del fiume Orange in una incredibile gola profonda 240 metri (e lunga ben 18 chilometri), formata nei millenni dalla forza delle acque stesse.
Una ampia serie di passerelle e terrazzamenti in legno consente di osservare da posizione impressionante ma sicura tutte le cascate, sia il grande ramo principale sia le numerose cascate secondarie che si allargano per centinaia di metri.
Il parco nazionale si può visitare sia con una vettura a noleggio (ma solo con un 4x4 ci si potrà avventurare oltre il percorso principale) sia fruendo delle guide e delle escursioni che possiamo organizzarvi con partenza dai lodges che proponiamo; all'interno del parco, oltre ad un paesaggio affascinante, si potranno incontrare numerose specie animali fra cui le giraffe, molte varianti di antilopi, il caracal, gli iraci delle rocce e, con un po' di fortuna, il leopardo.
Molto interessante anche l'aspetto botanico, caratterizzato da un suolo arido sul quale crescono alberi molto particolari quale l'aloe gigante.
 
KGALAGADI TRANSFRONTIER PARK - forse da noi più nota con il nome di Kalahari Desert, si tratta di una zona di fascino indescrivibile, un parco nazionale posto sulle aree semidesertiche che segnano il confine fra Sudafrica, Namibia e Botswana. 
Questo parco nazionale, la cui gestione è ripartita fra i 3 governi, si estende su una superficie di ben 36000 kmq. Ed ospita una natura totalmente incontaminata, nella quale vivono quasi tutte le specie africane più note quali leoni (incluso il raro leone nero), leopardi, ghepardi e iene per quanto riguarda i predatori e antilopi, gnu e zebre per quanto riguarda gli erbivori; oltre naturalmente a molte specie più piccole ed a molti volatili, anche rapaci.
Il parco è situato in una zona decisamente remota e di accessibilità non facile per cui le nostre proposte vertono o su tours organizzati con guide o su viaggi in fuoristrada effettuati con veicoli attrezzati oppure in soggiorni in alcuni lodges del parco da e per i quali sono disponibili trasferimenti a cura del personale locale, vuoi su sterrato vuoi con spostamenti su piccoli velivoli.