South African Dream
Great Kruger & Panorama Route
South African Dream è l'unico tour operator italiano basato in Sudafrica

IL PARCO

Non sta a noi dire se il Parco Nazionale Kruger sia l’attrazione più bella del Sudafrica, ma senz’altro è la più nota; fondato già a partire dal 1898 e dedicato alla memoria di Paul Kruger, padre morale della comunità Boera sudafricana, si estende attualmente su un immenso territorio di circa 350 per 67 chilometri, raggiungendo dimensioni che, per fare un esempio, sono grossomodo equivalenti a tutta la Lombardia.
Situato nella parte nord-orientale del Sudafrica, confinante con Zimbabwe e Mozambico, il Kruger è un’area protetta e controllata, pressochè interamente recintata, nella quale l’antico ecosistema è del tutto integro e rispettato con tutti gli animali che vivono in assoluta libertà.
Meta immancabile per chi ama la natura, i paesaggi e gli animali selvatici, esso ospita i famosi “Big Five” (i grandi cinque animali: leone, elefante, leopardo, bufalo e rinoceronte), oltre ovviamente ad una miriade di altre specie grandi e piccole, terrestri ed acquatiche.
Non basterebbe questa pagina per elencarle tutte ma, come esempio, basti sapere che solo limitandosi al mondo dei volatili, sono presenti 500 diverse specie di uccelli, tali e tante da rendere il parco anche una meta quasi unica per gli appassionati di birdwatching.
Il parco è attraversato da molte strade, alcune asfaltate ed accessibili a tutti, molte altre sterrate, parte con un ottimo fondo e percorribili anche da auto normali, parte impegnative; circa il 40% delle strade sterrate e delle piste permette l’accesso solamente ai veicoli condotti da rangers e guide autorizzate.
A differenza di altri parchi nazionali e riserve private, il Kruger è quindi anche visitabile privatamente ed autonomamente con un normale veicolo a noleggio, non dimenticando però mai quella serie di regole ed accorgimenti atti a rispettare gli animali ed a proteggere la propria incolumità, sull’osservanza dei quali i rangers vigilano in modo severo

Cosa è il "GREAT KRUGER"?
Per Great Kruger viene universalmente intesa la vasta area che fa capo alla cittadina di Hoedspruit e che comprende la fascia centro-occidentale del parco nazionale, le vaste 'aree in concessione' (zone a tutti gli effetti facenti parte del Kruger ma appaltate in gestione a società private, che vi hanno installato all'interno dei bellissimi lodges) e, infine, la cosiddetta 'Panorama Route', cioè la spettacolare area montana che ha come fulcro il famoso e bellissimo Blyde River Canyon.

Perchè il Great Kruger è probabilmente la zona migliore da visitare?
Questa vasta area è particolarmente consigliabile a coloro che dispongono di un tempo relativamente limitato da dedicare al Kruger ma che, al contempo, vogliono poter vedere 'un po' di tutto':
la zona del Great Kruger/Panorama Route, specialmente se si soggiorna nell'area di Hoedspruit, permette di poter visitare, in un raggio di pochissime diecine di chilometri, una gamma di attrattive davvero straordinaria, vediamole insieme:
 


  • Parco Kruger - nell'area si trova il Orpen Gate, che permette di accedere al parco anche autonomamente e per conto proprio, se si dispone di auto a noleggio
  • Aree in concessione - molti bellissimi lodge che proponiamo sono situati direttamente all'interno di queste aree, offrendo la possibilità di soggiornare in piena savana, letteralmente immersi nella boscaglia del parco.
  • Panorama Route - un giro di totali 100km partendo da Hoedspruit permette di percorrere tutta questa incredibile strada, con svariati punti panoramici mozzafiato: le Three Rondavels, i Lucky Potholes, la Good's Window
  • Blyde Nature Reserve - ad appena un ventina di chilometri dal Kruger si apre l'accesso a questa bella riserva naturale: alte montagne con pareti a strapiombo sopra lo sguardo creano un panorama unico, che si spalanca improvvisamente in coincidenza del Canyon, che è visitabile effettuando una bella crociera in barca fra strette gole, pareti montane verticali, coccodrilli ed ippopotami.
  • HESC - Il centro recupero delle specie in pericolo, raggiungibile in pochi minuti dai principali lodges e alberghi, ospita molti animali in difficoltà, orfani o feriti, che vengono ospitati sistematicamente e rigorosamente con il fine di curarli e reinserirli in natura.
  • Jessica Hippo - forse l'unico ippopotamo domestico al mondo! Da non perdere.
  • The giant baobab - il più grande baobab conosciuto nel continente africano.
  • "Cala la Pasta!" - Hoedspruit offre l'unico ristorante autenticamente italiano di tutto il Kruger: un motivo in più per farci un salto: Luca ed Erika vi aspettano...